NEWS/NEWS CALCIO NAPOLI

Inler illumina, Cavani colpisce: poca cosa il Pescara di fronte a questo Napoli

inlerdi Walter Vitale:
Il Napoli abbatte 5-1 il Pescara e risponde così alla capolista Juventus, che ieri sera aveva battuto il Torino nel Derby della Mole. Mazzarri in settimana era stato chiaro: “Guai a sottovalutare il Pescara”, ed i suoi ragazzi hanno recepito perfettamente il messaggio facendo una buona prestazione, salvo nella fase centrale del primo tempo dove, i Mazzarri boys, complice forse l’uno due iniziale, hanno allentato la presa ed hanno concesso troppo alla compagine pescarese. Ottime le prove di Bherami, ma ormai questa non è una novità, e di Inler, che mette a segno una bellissima doppietta, la diga elvetica della mediana funziona a meraviglia e consente al Napoli ,in quella zona di essere sempre, o quasi, superiore agli avversari, ancora incerta invece la prestazione del pirata De Sanctis, forse sarebbe il caso di cominciare a valutare la sua posizione. La partita comincia subito col Napoli in attacco, gli Azzurri nei primissimi minuti prima con Insigne, tiro di poco a lato, e poi con Hamsik, bel tiro da fuori, vanno vicini alla segnatura, rete che arriva ,puntuale, al 9° minuto quando Inler lascia partire una sassata da 25 metri che sorprende il portiere Perin. Al 15° è già due a zero, Hamsik riceve palla in area fa un sombrero a Bocchetti, anticipa Terlizzi e mette la palla alle spalle di Perin, veramnte un gran goal. Partita chiusa? macchè, gli Azzurri si addormentano ed al 18° con tutta la difesa fuori posizione il norvegese Bjarnason di testa beffa De Sanctis per la rete del 2-1, su di un perfetto cross di Zanon. Il Pescara ci crede, e mette in difficoltà il Napoli,sfiorando il pari con Vukusic che, da buona posizione, spara alto. Al 35° il Napoli però ha la palla buona per il 3-1 ma stavolta Cavani, lanciato in maniera perfetta da Inler, non è implacabile come al solito e spara, da ottima posizione, sul portiere Abbruzzese. La ripresa comincia con un Napoli subito aggressivo, si vede che le parole di Mazzarri negli spogliatoi hanno sortito il loro effetto, anche se a rendersi pericoloso è ancora il Pescara con Bjarnason , ma per gli ospiti è solo un’illusione. Siamo al 55° quando Cavani, apparso spento fino a quel momento, decide di dare inizio al suo spettacolo, il Matador riceve palla in area, con un paio di finte disorienta la difesa pescarese e costringe l’ex Bocchetti a commettere fallo e l’arbitro non può far altro che indicare il dischetto ed espellere il difensore. Lo stesso Cavani,ovviamente, va sul dischetto e mette in rete il terzo goal. Passano solo 5 minuti e Cavani ,servito magistralmente da Hamsik, mette in rete il quarto goal, siglando il suo 17 essimo goal stagionale in 17 partite, un mostro!!.Il Napoli, come al solito, si rilassa un pò, e permette al Pescara, nonostante l’inferiorità numerica, la possibilità di andare in avanti, su una di queste sortite gli Abruzzesi reclamano un rigore, Cannavaro stende in area Bjarnason, il più pericoloso dei suoi,ed il rigore sembra netto ma non per Peruzzo che lascia continuare. Poco dopo c’è un episodio al quanto strano. Insigne viene lanciato da solo verso la porta pescarese, ma l’arbitro erroneamente aveva pochi secondi prima fermato il gioco per assegnare una punizione a centrocampo per il Napoli, accortosi dell’errore il sig.Peruzzo ha chiesto scusa a tutto lo stadio, un bel gesto da parte dell’arbitro. Mazzarri cerca di mescolare un pò le carte e mette dentro Vargas ed El Kaddouri, ed arriva la quinta e definitiva rete firmata ancora una volta da Inler con un missile che prima colpisce il palo e poi entra in rete. Cavani non ci sta e vorrebbe la personale tripletta ma al 91° mette a lato da posizione invitantissima . Ragionando alla Mazzarri, ora pochi festeggiamenti, e sotto con la partitissima di domenica a Milano con L’Inter, intervallata dalla sfida europea col PSV, dove tanti giovani potrebbero avere la loro personalissima vetrina.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...