NEWS/NEWS CALCIO NAPOLI

Cannavaro parla da capitano: “Mazzarri resterà con noi. A Cagliari partita durissima. Meritiamo di stare in alto in classifica, poi se le altre…”

Paolo Cannavaro parla alla vigilia della sfida con il Cagliari:“Mazzarri? E’ sempre lo stesso nello spogliatoio, anzi è più determinato e carico. Ci trasmette la carica giusta. Il suo futuro? Sono d’accordo con Cavani, deve restare. Il Napoli è frutto dell’allenatore che ci ha dato le sue idee e noi le abbiamo assimilate. Il fatto di essere a scadenza non significa niente, ci sono stato pure io ma poi sono rimasto. E’ un dettaglio da non considerare”. Dopo la qualificazione in Europe League, ora il Napoli pensa al campionato: “Noi stiamo già facendo bene, al di là di quello che dice qualcuno. Noi andiamo forte, poi c’è qualcuno che va fortissimo, quindi non è colpa nostra. Meritiamo di stare in queste posizioni. Domani non sarà facile, il Cagliari gioca sempre bene contro di noi, c’è una rivalità forte. Sta facendo molto bene da quando ci sono Pulga e Lopez. E’ una squadra che sa giocare a calcio, troveremo questa difficoltà oltre all’ambiente. Cavani? Mancherà sicuramente perchè è il nostro bomber, ma abbiamo giocatori importanti e speriamo che non si senta la mancanza. Il Cagliari ha attaccanti rapidi, andranno a mille, ma questo è il calcio e noi sappiamo come affrontare questa situazione. Sicuramente Sau e Cossu hanno qualcosa in più perchè stanno facendo benissimo. I fischi? Sono più di vent’anni che non facevamo una partenza così, i fischi ingenerosi sono stati cancellati da una prestazione importante in Europe League. E’ capitato a giocatori importanti che non si fermano mai da due anni. Con il Milan non era facile, ricordiamoci sempre che il campionato è duro. Dobbiamo essere contenti, ma noi non ci accontentiamo. Se riusciamo a sfruttarla, possiamo arrivare lontano. La difesa? Il merito è di tutti, la fase passiva comincia dagli attaccanti. La fine di un ciclo? Assolutamente no, Napoli è una piazza importante e chi gioca qui, deve considerarlo un onore. Gli anni di Mazzarri sono stati importanti ma non penso che sia la fine, ci sarà una crescita costante negli anni successivi. Scudetto, Europe League e Coppa Italia? Abbiamo passato il turno in Europa e ne parliamo a febbraio, in Coppa Italia entreremo tra poco e sicuramente non la sottovaluteremo, per quanto riguarda lo scudetto è una parola bella, ma è lunga e dura. Il Napoli è lì, stiamo andando forte e non vogliamo fermarci, ma non per questo vinceremo in maniera facile. Può essere un obiettivo, ma non dobbiamo fasciarci la testa se pareggiamo una partita. I gol della difesa? Io ne ho fatto uno in amichevole, sono comunque importanti, come quelli su palla inattiva che ti permettono di sbloccare una partita. Speriamo domani. Nowothny? Avrà un futuro positivo, solo che in questo momento abbiamo altri ragazzi in rosa che possono sopperire all’assenza di Cavani. Milan-Juve? La guarderò ma senza un’attenzione particolare, non è determinante. Impossibile per me travestirmi da tifoso del Milan. Magari un bel pareggio”.

Fonte: Radio Marte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...