NEWS/NEWS CALCIO NAPOLI

Pedullà: “Vi spiego le possibili trattative di mercato che potranno concretizzarsi a gennaio”

Mercato di gennaio. Della serie: ripariamo, aggiustiamo, verifichiamo e interveniamo. Qualcosa accadrà, forse più di qualcosa. Cerchiamo di capire cosa. Le grandi. La Juve dipenderà molto dal passaggio, auspicabile e probabile, agli ottavi di Champions. Se dovesse andare così, l’attenzione sarà totale, alla ricerca dell’occasione. Floro FloresDrogba? Piace, ci pensano, ma alle loro condizioni. Un ingaggio rivisitato, la volontà decisa di Didier: insomma, il pensiero c’è, ma il percorso non sarà semplice. Capitolo esterno sinistro: Armero non ha riscaldato i cuori lo scorso agosto, non è scontato che lo scenario cambi. Peluso convince, ma c’è anche il Milan. Potrebbe andare a giocare Marrone, ma Conte stravede e non è detto. Llorente sembra un discorso per giugno, a parametro zero. E se arrivasse un attaccante, Matri e Bendtner si giocheranno la valigia da preparare in fretta. Più Bendtner, che è un prestito, considerato che Matri la Juve certo non lo regala. L’Inter dipenderà molto da Sneijder, sei milioni netti di ingaggio non possono essere parcheggiati in panchina. Eriksen e/o Markovic per gennaio o giugno sono piste valide. Il Milan pescherà tra i comunitari, prezzi più accessibili in Argentina (Lisandro Lopez) che in Brasile. Il mal di pancia di Robinho ora è diventato quello di Pato, ma bisogna verificare Boateng: i rossoneri hanno bisogno di gente stramotivata, in caso contrario meglio passare ai saluti. La Fiorentina cerca una punta, ma ne deve valere la pena, altrimenti si resta così: Montella ha dimostrato di saper trovare la porta anche attraverso sentieri di montagna (leggi difensori e centrocampisti). Il Napoli aggiusterà qualcosa, nulla di eclatante. Ha chiesto notizie anche di Floro Flores, ma è in vantaggio il Genoa con il Palermo a ruota. Urge risolvere il nodo contratti: Zuniga vuole guadagnare più di un milione e mezzo, De Sanctis è ancora in stand-by con la forte tentazione Inter dietro l’angolo. Le romane passano attraverso nodi in uscita da risolvere: De Rossi, Zarate e Diakitè sono situazioni delicate per pensare che non peseranno sulle eventuali operazioni in entrata. Il Cagliari saluterà Larrivey, destinazione probabile il Messico, non si priverà di Astori e Nainggolan a meno di proposte faraoniche, il discorso vale per uno tra Nenè e Pinilla. C’è chi stravolgerà abbastanza. Due nomi? Genoa e Palermo. Preziosi si è messo in pole per Matuzalem, Padoin e Floro Flores, da Lo Monaco ci aspettiamo le solite trasfusioni argentine. Ma attenzione perchè gennaio non ti aspetta, devi essere pronto e non morire di ambientamento. Il Catania farà qualche investimento per la prospettiva, sarebbe sorprendente se si privasse di uno tra Gomez, Almiron e Lodi. Al Toro piace Siligardi, al Bologna Fabbrini: per il momento prendiamo nota. Ma aspettiamo, sono i primi appunti. Gennaio si avvicina, stiamo scaldando i motori.

Fonte: Alfredo Pedullà per alfredopedulla.globalist.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...