NEWS CALCIO NAPOLI

RETROSCENA – Cavani si allena, mitraglia i portieri e poi si ferma. Tornerà contro il toro?

I muscoli son fili elettrici: e quella scarica improvvisa, un pizzicotto lieve e però preoccupante, ha acceso la spia. « Dottore, un dolorino ». Mica siete su scherzi a parte: perché il Cavani che corre, che calcia, che sorride, ad un certo punto s’inquieta e avverte il buio dentro, una tremarella che l’induce a riflettere, ad alzare la mano e poi ad arrendersi. Fuori i secondi, ma fuori pure il matador, che dopo il Chievo salta pure l’Atalanta e spera di potersi preparare per il Torino, ore quindici, clima più mite e qualche altro giorno a disposizione per lasciarsi alle spalle qualsiasi inibizione.

DA SI’ A NO – La vigilia più breve è un coro unanime, una voce che induce all’ottimismo, un’espressione fiera e una voglia disperata di calcio: Cavani sta bene – almeno così sembra – e quando si mette a mitragliare quei “poverini” dei portieri, sta ancora meglio. Però è un’illusione, perché il nemico, l’affaticamento muscolare, è nascosto tra i granelli di sabbia della clessidra che separa dall’Atalanta: niente da fare, un movimento naturale diviene un allarme o forse un pericolo troppo grosso da correre, stasera, nel freddo, con il rischio della pioggia e il terrore di andare incontro ad uno stop prolungato. E così il Cavani che si riprende il Napoli diviene il Cavani che riperde il Napoli e lo lascia a Pandev-Insigne-Hamsik, l’altra terna di tenori che con il Chievo ha provveduto a sistemare la pratica che ha consentito di starsene alle spalle di Madame. Corrieredellosport

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...