ALTRI SPORT/BASKET/CRONACA/ESCLUSIVE/NEWS

Esclusiva – Parla l’ex preparatore atletico del Basket Napoli, Armando Sangiorgio: “Sono sfiduciato, le chiavi della Napoli cestistica a persone sbagliate che ci hanno ridotto in questo stato”

 

Il professore Armando Sangiorgio, noto preparatore atletico e metodologo, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni. Sangiorgio ha lavorato a fianco di numerose eccellenze cittadine, soprattutto nel campo el basket e della pallanuoto. Nel suo curriculum, figurano collaborazioni autorevoli  con la SS Basket Napoli e la “Phard”, società, queste,  scomparse purtroppo dal panorama cestistico nazionale. Nel campo della pallanuoto, invece, ha lavorato con il Posillipo. Ma cominciamo a parlare di basket, questione spinosa e di strettissima attualità.

Professore, lei  è stato preparatore atletico del Basket Napoli, sarà certamente legato a questi colori. Quale sarà, a suo modo di vedere, il futuro della pallacanestro napoletana? Dopo la breve nonché spettrale parentesi “Cesaro”, pare che un nuovo imprenditore, Maurizio Balbi, voglia restituire al pubblico del Palabarbuto un basket di livello…

“Guarda, ti rispondo con grande franchezza. Sono molto deluso. Non sono in grado di mettere bocca sulle ultimissime vicende, ma posso dire che se la situazione sembra a tal punto compromessa è perché le chiavi del basket napoletano, evidentemente, sono state affidate alle persone sbagliate”.

Insomma, tra i tifosi serpeggia la delusione. Ma anche voglia di riscatto. Sa, c’è stata una colletta indetta dai colleghi di Pallacanestronapoli, e sono stati racimolati oltre mille euro…

“Come ogni tifoso, anche io sono deluso. Non voglio più saperne niente. Ma la passione dei napoletani non mi stupisce. È cosa nota. La città vive di grande basket e vorrebbe poter tornare a gioire come qualche anno fa”.

Ci sono chances perché ciò accada?

“Oggi come oggi, mi sembra francamente poco realistica questa possibilità. La realtà più prestigiosa del napoletano è Pozzuoli e gioca la C2. Che peccato, non c’è più alcuna prospettiva. Serve stabilità societaria per dare continuità a qualsiasi tipo di progetto”.

Parliamo di pallanuoto, ora. E chi meglio di lei, professore, come interlocutore. Ha preparato il Posillipo, quindi immaginiamo sia a suo agio.  Qual è lo stato di salute di questo sport a Napoli?

La pallanuoto napoletana  gode di ottima salute. Abbiamo due squadre in A1 e questo è già un grande risultato. Posillipo ed Acquachiara si contenderanno la leadership cittadina. Le due  compagini – prosegue  – hanno effettuato scelte politiche diametrali. Il Posillipo si è affidato a giovani di sicuro avvenire, l’Acquachiara – invece – a giocatori di esperienza e di comprovato spessore. Vediamo chi avrà la meglio.

Grazie per l’immensa disponibilità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...