NEWS/NEWS CALCIO NAPOLI

GASTALDELLO: “Vi parlo di Walter Mazzarri, dal perfezioinsta al ‘cabarettista’”….

SERIE A SAMPDORIA NAPOLI GASTALDELLO– Lunga intervista di Daniele Gastaldello, difensore e capitano della Sampdoria di Ciro Ferrara prossima avversaria del Napoli, a “Il Secolo XIX”. Ecco alcuni dei passaggi più significativi:

Cavani? È un grandissimo giocatore. Mi aveva impressionato già due campionati fa, quando il Napoli ci batté al Ferraris 2-1 e segnò la rete decisiva. Non solo per qualità tecniche, ma anche per spirito di sacrificio. Le corse che fa, le energie che brucia non per se stesso, ma per la squadra. Non  è facile, fidatevi, trovare uno così.Se è lui il più forte della Serie A? Ora sì.Con Vucinic e Klose. Se andiamo a guardare l’estero ce ne sono altri e Cavani penso sarebbe tra i migliori anche in altri campionati”.

Sampdoria-Napoli: la terza in classifica contro la prima..

“Non l’avrei mai immaginato. Sono quelle realtà inaspettate che ti fanno dire “ci avrei messo la firma”.

Contro gli uomini di Mazzarri potreste giocare con la stessa squadra della B più Estigarribia. Cosa le viene da pensare al riguardo?

Significa che nello scorso campionato abbiamo lavorato bene. È un motivo d’orgoglio. La dimostrazione di come il lavoro paghi in B e anche in A. Non avevo dubbi sulle qualità dei singoli, dei miei compagni, ma la differenza la fanno lo spirito di sacrificio, l’unione, la compattezza, la voglia di migliorarsi. È sempre lo stesso disco, ma funziona davvero così”.

Capitolo Walter Mazzarri:

“Sulle qualità del mister penso che nessuno abbia mai nutrito dubbi. E lo dimostrano i risultati, non solo con il Napoli, ma anche quelli con Samp e Reggina. Qui ha lasciato un ottimo ricordo. Il primo anno ci classificammo sesti e ricordo ancora la festa qui nello spogliatoio del Mugnaini per la qualificazione in Europa. Il secondo faticammo in campionato, ma battemmo il Siviglia e disputammo una finale di Coppa Italia. La mano era la sua. Quando scendevamo in campo ognuno di noi sapeva esattamente quello che doveva fare e cosa avrebbero fatto gli avversari. Se ha inviato spie a Bogliasco? Sì. Oggi ci siamo allenati sul campo di sopra a porte chiuse. Abbiamo cercato se magari c’era qualche albero improvvisamente cresciuto nella notte… Mazzarri sulla preparazione delle partite è maniacale“.

calcionews24

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...